Home / Proposte spirituali / Agenda del mese /

Agenda Febbraio 2021

Scarica il pieghevole

2 MARTEDÌ  PRESENTAZIONE DEL SIGNORE Giornata della vita Consacrata

Padre, giusto e misericordioso, nel neonato Gesù che Maria e Giuseppe conducono al Tempio, gli occhi di due anziani, Simeone e Anna, sanno riconoscere il sorgere del tuo giorno, così a lungo atteso, nella fedeltà, nella pazienza, nella perseveranza. Dona anche a noi occhi maturi e sapienti per discernere i presagi della tua venuta nei piccoli segni della nostra vita quotidiana.

3 MERCOLEDÌ (S. Biagio - benedizione della gola)
Padre, a volte in tutto ciò che viviamo e così spesso subiamo senza comprenderne i motivi, facciamo fatica a riconoscere il tuo volto paterno manifestarsi nella nostra vita. Fa’ che ciò che accade, anziché indurci a sfigurare il tuo volto con false immagini di te, ci faccia crescere in quella libertà e maturità filiale, che possono farci stare in piedi davanti al tuo mistero, liberi e responsabili della storia che ci affidi.

5 VENERDÌ  FESTA di S. AGATA, vergine e martire  Compatrona della nostra chiesa
Padre, noi ti benediciamo e ti ringraziamo, perché laddove altri gettano semi di morte, tu trasformi il chicco di grano che muore nella terra e lo rendi fecondo, capace di generare il frutto di una vita sovrabbondante. Liberaci dalla tentazione di possedere la nostra vita con cupidigia, accordaci atteggiamenti ospitali e accoglienti, rendici prossimi e solidali con chi attraversa situazioni difficili e di prova. Per intercessione di Sant’Agata, vergine e martire, fa’ anche della nostra vita un segno che precorre il tuo regno che viene.

PRIMO VENERDÌ  DEL MESE 17,30  Adorazione eucaristica; 18,30 S. Messa

Apostolato della Preghiera di Febbraio

  • Intenzione del Papa: preghiamo per le donne vittime di violenza, perché vengano protette dalla società e le loro sofferenze siano prese in considerazione e ascoltate.
  • Intenzione dei Vescovi: Perché l’esperienza del dolore della malattia e del limite apra i cuori al sereno abbandono tra le braccia del Padre della vita.
  • Intenzione mariana: Maria, Madre dei figli di Dio, ci veda crescere in sapienza, età e grazia.
  • Intenzione barnabitica: Perché i Padri Barnabiti, seguendo la via di santità tracciata da ant’Antonio Maria Zaccaria, si impegnino con fervore nell’ascolto della Parola di Dio e nella dedizione ai fratelli che incontrano, tenendo lo sguardo fisso su Gesù Crocifisso, risorto e presente nell’Eucaristia.

7 DOMENICA quinta del tempo 43a Giornata nazionale per la  vita
Signore Dio nostro, quando noi accampiamo diritti e vanti, tu sembri andartene altrove, e così gli altri su cui li facciamo pesare. Tu che conosci la nostra debolezza, quando ci vedi lontano dalla vera gioia, dal vero amore, portaci con Te altrove, in quello spazio vicino dove servire i fratelli ci ricompensa e ci libera da ogni illusione, da ogni affanno.

8 LUNEDÌ San Girolamo Emiliani; Santa Giuseppina Bakhita, vergine
Con le Madri Canossiane ricordiamo questa loro Consorella a cui affidiamo le nostre preghiere per la liberazione dalle tante schiavitù che ancora affliggono l’umanità.
Nasce nel Sudan nel 1869, rapita all'età di sette anni, venduta più volte, conosce sofferenze fisiche e morali, che la lasciano senza un'identità. Sono i suoi rapitori a darle il nome di Bakhita («Fortunata»). Nel 1882 viene comprata a Kartum dal console Italiano Calisto Legnani. Nel 1885 segue quest'ultimo in Italia dove, a Genova, viene affidata alla famiglia di Augusto Michieli e diventa la bambinaia della figlia. Quando la famiglia Michieli si sposta sul Mar Rosso, Bakhita resta con la loro bambina presso le Suore Canossiane di Venezia. Qui ha la possibilità di conoscere la fede cristiana e, il 9 gennaio 1890, chiede il battesimo prendendo il nome di Giuseppina. Nel 1893, dopo un intenso cammino, decide di farsi suora canossiana per servire Dio. Divenuta suora, nel 1896 è trasferita a Schio (Vicenza) dove muore l'8 febbraio del 1947. Per cinquant'anni ha ricoperto compiti umili e semplici offerti con generosità e semplicità.

10 MERCOLEDÌ Santa Scolastica, vergine. Giorno del ricordo delle vittime delle Foibe

11 GIOVEDÌ B.V. Maria di Lourdes - Giornata mondiale del malato
Signore Dio nostro, siamo chiamati a riconoscere con emozione nuova e profonda, che siamo affidati gli uni agli altri. Mai come oggi la relazione di cura si presenta come il paradigma fondamentale della nostra umana convivenza. Il mutamento dell’indipendenza di fatto in solidarietà voluta non è una trasformazione automatica non è una trasformazione automatica. Ma già abbiamo vari segni di questo passaggio verso azioni responsabili e comportamenti di fraternità. Lo vediamo con particolare chiarezza nella dedizione degli operatori sanitari, che mettono generosamente in campo tutte le loro energie, talvolta anche a rischio della propria salute o della propria vita, per alleviare le sofferenze dei malati. La loro professionalità si dispiega ben oltre la logica dei vincoli contrattuali, testimoniando così che il lavoro è innanzitutto un ambito di espressione di senso e di valori, e non solo 2atti2 o 2merce2 da scambiare con la remunerazione. Ma questo vale anche per i ricercatori e gli scienziati che mettono le loro competenze al servizio delle persone (Pandemia e fraternità universale, 30 marzo 2020)

14 DOMENICA sesta del tempo
Signore Gesù, tu ti coinvolgi con noi a tal punto da toccarci non solo alla superficie della nostra impurità, ma al fondo del nostro isolamento. Allontana da noi la superficialità, donaci la sapienza e la pazienza di lasciare che il tuo amore ci guarisca gratuitamente, per essere imitatori della tua gioia di vivere le conseguenze esigenti dell’amore.

17 MERCOLEDÌ  DELLE CENERI Giorno di magro e digiuno
Ore 18,30 Concelebrazione dei Padri della Comunità con il rito dell’imposizione delle ceneri.
Le ceneri, con le precauzioni che conosciamo (distanziamento, igienizzazione, mascherina) verranno imposte anche al termine delle SS. Messe del mattino.
O Padre, ricco di misericordia, all’inizio di questo cammino penitenziale, ravviva in noi il desiderio di te perché possiamo attendere nell’umiltà e nella gioia la Pasqua del tuo Figlio. Rendici veri davanti a te, nella preghiera, nel digiuno, nella carità, perché tutto ciò che compiamo sia sempre sotto il tuo sguardo. Kyrie eleison!
Le ceneri benedette e un sussidio per la preghiera saranno poi disponibili per chi potrà vivere il gesto penitenziale in un altro momento, fuori dalle Sante Messe.

LE VIE CRUCIS INIZIERANNO DA VENERDÌ 26 FEBBRAIO ALLE ORE 18,30

21 PRIMA DOMENICA DI QUARESIMA
Benedetto sei tu, Signore, per la dichiarazione d’amore con cui dai inizio a questo tempo. Per l’arco sulle nubi, con cui lavi via i timori e i sensi di colpa che ci rendono aggressivi, e ci fai sentire perdonati e amati lì dove noi ci sentiamo morti. Donaci di non temere né il diluvio né il deserto per diventare anche noi capaci di donare e perdonare. Kyrie eleison!

22 LUNEDÌ Festa della Cattedra di S. Pietro
Tu hai fondato la nostra fede Signore, sulla testimonianza dell’apostolo Pietro e da essa noi siamo continuamente confermati nel faticoso cammino della tua sequela. Donaci di non venir mai meno al tuo amore. E quanto in noi la fiducia in te vacilla, fa’ che risuoni in noi questa parola: “Signore, da chi andremo? Tu solo hai parole di vita eterna”.