Home / I Padri Barnabiti /

Il governo: l'organizzazione interna dell'ordine

Con “Padre Preposto”  nella nostra tradizione è designato chi ha autorità: il superiore generale, provinciale, locale.

L'Ordine dei Barnabiti è immediatamente soggetto alla Santa Sede ed è esente dalla giurisdizione degli Ordinari (Vescovi), nei limiti stabiliti dal Diritto Canonico.

Fonte suprema di governo è il Capitolo Generale dal quale discendono tutti i titolari dell'autorità ai vari livelli, centrale, provinciale e locale.

Il governo centrale è presieduto dal Preposto generale , assistito da quattro consiglieri, detti Assistenti generali, di cui uno è Vicario generale, eletti dal Capitolo generale.

Il governo provinciale è presieduto dal Preposto Provinciale , assistito da quattro consiglieri, detti Consultori provinciali, di cui uno è Vicario provinciale, eletti dal Capitolo Provinciale.

Le Comunità locali sono governate da un Preposto locale (o Rettore nelle Scuole) assistito da due o più consiglieri, detti Discreti, sostituiti (nelle comunità di piccole dimensioni) o aiutati dai Vicari e dai Vicerettori.

Tutto ciò che oltrepassa la gestione  ordinaria della casa religiosa, richiede l'intervento della Comunità che si raduna in Capitolo per decidere collegialmente.

Il Capitolo generale si celebra ogni sei anni e vi partecipano, oltre ai membri della Curia generalizia, i Provinciali e i religiosi eletti dai confratelli delle diverse comunità in rappresentanza delle varie provincie.

Il Capitolo provinciale si celebra ogni tre anni e vi partecipano, oltre i membri del consiglio provincializio, i Superiori locali e i religiosi eletti dai confratelli delle comunità della provincia.

Il Preposto generale dura in carica sei anni e può essere rieletto.

Il Preposto provinciale dura in carica tre anni e può essere rieletto per altre due volte fino a nove anni.

Il Preposto locale dura in carica un anno, ma può essere riconfermato per un sessennio. Oltre tale limite è necessario il consenso del Preposto generale.

La sede della Curia generalizia è a Roma nella Casa S. Paolo, via Giacomo Medici 15.

Le sedi provincializie sono solitamente scelte dal Provinciale in carica e dai suoi consiglieri.