Home / News /

Sentieri per l'infinito

Parte lunedì 28 maggio l'undicesima edizione di SENTIERI PER L'INFINITO , iniziativa che caratterizza la primavera della ProculturA.

Quest'anno l'idea che ci ha mosso è partita dal libro di fra Paolo Benanti "Ti esti" che pone i grandi interrogativi su cosa sia la vita.

Il dibattito sulla vita e sulla bioetica sembra essere ormai ingabbiato in singole questioni molto specifiche. Serve allora tornare a porre il focus sul vero senso di queste discipline: rispondere alla domanda “che cos’è la vita?”. Prendendo le mosse da un libro di fra Paolo Benanti avremo occasione di ritornare a questa domanda originaria attraverso tre sguardi diversi: quello scientifico, quello filosofico e infine quello credente.

Le prime due conferenze ( lunedì 28 maggio e lunedì 4 giugno ) si terranno al Teatro Villoresi mentre la terza ( domenica 10 giugno ) si terrà in Chiesa. Inizio alle ore 21.
Le conferenze saranno precedute da un intrattenìmento musicale con inizio alle 20,45

Vai al programma completo

La prima conferenza (28 maggio) ha per titolo "Le scienze e la comprensione della vita", relatore: Alessandro Giuliani.
Le risposte tecnico-scientifiche hanno assunto un peso sempre più rilevante per la nostra comprensione della vita. Ma quali sono le posizioni del mondo scientifico rispetto alla domanda “che cos’è la vita e in particolare la vita umana.

Alessandro Giuliani , primo ricercatore presso Istituto Superiore di Sanità, si occupa da venticinque anni di modellizzazione matematica e statistica dei sistemi biologici, è autore di circa 200 articoli su riviste peer-review in campi che vanno dalla chimica organica alla psicobiologia. Ha inventato, insieme al prof. Joseph Zbilut e al prof. Chuck Webber dell'Università di Chicago la tecnica non lineare di analisi dei segnali 'RQA' (Recurrence Quantification Analysis). Attualmente il suo interesse è particolarmente rivolto alla Systems Biology e in generale ai sistemi reticolari.

« Torna a tutte le news