Home /

ELLA & JOHN

THE LEISURE SEEKER

Regia di Paolo Virzì
Con Helen Mirren (Ella Spencer), Donald Sutherland (John Spencer), Christian McKay (Will Spencer), Janel Moloney (Jane Spencer), Dana Ivey (Lillian), Dick Gregory (Dan)
Sceneggiatura Stephen Amidon, Francesca Archibugi, Francesco Piccolo, Paolo Virzì
Fotografia Luca Bigazzi
Musiche Carlo Virzì
Montaggio Jacopo Quadri

Origine: Italia / Francia 2017
Durata: 112'

The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella e John Spencer andavano in vacanza con la famiglia negli anni Settanta. Una mattina d'estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sorprende i figli ormai adulti e invadenti e sale a bordo di quel veicolo anacronistico per scaraventarsi avventurosamente giù per la Old Route 1, destinazione Key West. John è svanito e smemorato ma forte, Ella è acciaccata e fragile ma lucidissima, insieme sembrano comporre a malapena una persona sola e quel loro viaggio in un'America che non riconoscono più – tra momenti esilaranti ed altri di autentico terrore – è l’occasione per ripercorrere una storia d’amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che riemergono brutalmente, regalando rivelazioni fino all'ultimo istante.

Prima di Ella & John , Paolo Virzì aveva sempre abituato il suo ampio pubblico a storie autenticamente italiane, spesso dotate di quella ferocia, o di quella tenerezza, necessarie a svelarne e indagarne le contraddizioni più salienti. Nel 2017 il regista toscano osa la temibile operazione oltreoceano, tentata da altri connazionali non sempre con successo, e riesce a mantenere intatto il suo stile pur raccontando una storia che guarda all’America e lo fa secondo il movente narrativo del viaggio. Ella & John è un vero e proprio film on the road, dove ogni istante è al contempo ricerca e bilancio, perché a viverlo, e condividerlo, sono un uomo e una donna da tempo legati in matrimonio ma ormai arrivati al capolinea della loro esistenza.
Film coraggioso proprio perché, attraverso il corpo e lo sguardo dei suoi personaggi – e dei due straordinari interpreti che li incarnano – Virzì affronta senza retorica un argomento che il cinema spesso edulcora o abusa: l’invecchiamento, la malattia, la demenza senile sono elementi ricorrenti in tanti film, ma qui vengono filtrati, con dolcezza e ostinazione, attraverso la lente di una storia d’amore lunga anni. In questa avventura fuori tempo massimo, l’uomo e la donna devono accettare in se stessi e nel partner una trasformazione irreversibile in atto, tale da renderli ormai, in primis agli occhi dei propri figli, simili a bambini indifesi, incapaci di badare a se stessi senza la presenza dell’altro. Ecco che il film diventa allora un percorso di riappropriazione del tempo vissuto insieme, e una lotta all’oblio per mezzo dell’affetto e delle passioni, fino a un epilogo che invita lo spettatore a porsi precisi interrogativi sulle scelte che la vita può arrivare a determinare.
Ella & John è un viaggio verso quel barlume di sentimento che ha unito due esseri umani e li ha tenuti insieme per molti anni, nonostante gli errori, le bugie, i piccoli tradimenti. E se l’America sullo sfondo al loro viaggio sembra proiettata su un nuovo baratro culturale e morale, per Ella e John conta soprattutto non perdere il contatto con la vita che hanno amato e li ha nutriti, per potersi preparare al congedo dal mondo senza rimorsi o esitazioni.
[Marco Longo]